Loggia Har Tzion - Monte Sion -

Domenico F: da Frascati (Roma) ci chiede: ... Quale Ŕ il pensiero della Massoneria e della Qabalah su "libero arbitrio e determinismo"? Complimenti per il sito Ŕ davvero fantastico.

Non esiste, carissimo Domenico, una questione di etica suscettibile di cosý tante ed ampie discussioni come quello della libertÓ del volere. Questo ha mostrato d'essere un vero vespaio. I deterministi e gli indeterministi hanno intrapreso una battaglia regale su questo campo; i primi sostenendo che l'uomo Ŕ totalmente una creatura delle circostanze, e i secondi affermando che Ŕ egli il fattore del suo proprio destino. 

Credo, in ogni caso, doveroso precisare alcune cose. La Massoneria non Ŕ nÚ una religione nÚ un movimento filosofico, essa Ŕ sinonimo di "libero pensiero"; rivendica per tutti gli uomini una libertÓ non costretta da vincoli dogmatici o insegnamenti "verticali". Per rispondere correttamente alla tua domanda, occorrerebbe chiedere ai circa 15.000 Massoni italiani, ma alla fine non avremo il pensiero della Massoneria sul problema, ma soltanto quello dei singoli Fratelli. Altra cosa Ŕ affrontare il problema dal punto di vista della Qabalah, anche qui non Ŕ presente un assunto univoco, sfumature Ŕ differenze sono presenti in tutti i grandi Maestri, Ŕ per˛ possibile tracciare una risposta pi¨ articolata. A tale proposito ti rimando al documento presente nella sezione "Contributi Esterni" che tratta proprio del nostro soggetto.

Grazie per i tuoi apprezzamenti.

Determinismo e libero arbitrio

Web Maestro